Cerca


 

 
Corsi


Temi, chef e piatti diversi soddisferanno la tua curiosità e voglia di imparare tecniche e trucchi per diventare un perfetto chef! 3 ore in cui imparare dai nostri chef mettendo le mani in pasta e degustando i piatti preparati insieme in un ambiente conviviale.

Scegli quello che fa per te!

Cosa devi portare? Solo la tua voglia di imparare! Kitchen ti fornirà infatti per la serata grembiule, coltelli, utensili, la dispensa del corso e tutto ciò che serve per preparare i piatti proposti dallo chef che dopo degusterai insieme a un buon bicchiere di vino.

Per ogni corso, infatti, Enrico Tiezza dell'Enoteca L'Altro Vino (viale Piave 9 - milano) seleziona un vino che sia adatto ad accompagnare i piatti preparati durante la serata. Un percorso che così diventa enogastronomico in un'atmosfera ancor più conviviale!

I corsi iniziano alle 19,30 e durano circa 3 ore.

Per i corsi è gradita l'iscrizione entro 2 giorni dalla data dell'evento. Il pagamento può essere effettuato direttamente presso kitchen (via de amicis, 45 - milano) sede degli eventi, telefonicamente al numero
02 58102849 (Visa, Master Card, Diners) oppure tramite bonifico bancario. L'avvenuto pagamento rende confermata l'iscrizione.

Puoi acquistarlo anche on line! Vai su catalogo on line e alla voce prodotti seleziona corsi di cucina e scegli il tuo preferito!


 
E' possibile inoltre regalare un corso a un amico appassionato di cucina acquistando il buono del corso prescelto oppure un Buono regalo corso generico, del valore di 80 euro, per dare la possibilità a chi riceve il buono di scegliere il corso che maggiormente gli interessa.


L'eventuale disdetta potrà avvenire entro 48 ore dalla data dell'evento inviando una email all'indirizzo info@kitchenweb.it oppure inviando un fax al numero 02 8378485. La somma versata per l'acquisto del corso potrà essere utilizzata per partecipare a qualsiasi altro corso organizzato da kitchen o per l'acquisto di merce in negozio.

Il numero minimo di partecipanti per la realizzazione del corso è di 10 persone, e salvo diversa indicazione inizia alle ore 19,30 per una durata di circa 3 ore. Kitchen si riserva quindi la facoltà di disdire l’evento in caso di mancato raggiungimento di tale  numero. La somma versata per l'acquisto del corso potrà essere utilizzata per partecipare a qualsiasi altro corso organizzato da kitchen o per l'acquisto di articoli  in negozio.




I cuochi che collaborano con kitchen sono:

Akane Douchi, chef di Tokio, dove si è laureata in scienza dell'alimentazione, che annovera diverse esperienze sia in Giappone sia in Italia. Cllabora con il sushibar di Totrino Japs! che nasce dall'idea di tre giovani torinesi appassionati di cultura nipponica.

Angelo Principe si è diplomato alla scuola alberghiera nella sua regione di origine, la Calabria. Curiosità e desiderio di apprendere lo hanno portato a prestare servizio in vari hotel italiani ed esteri- come ad esempio l'Hotel Capo Caccia di Alghero e l'Hotel Excelsior di Cran sur Sierre. Il desiderio di approfondire la conoscenza dell'arte bianca lo ha portato a compiere corsi specifici, con il conseguimento del diploma professionale in pasticceria. Ha collaborato come consulente per diversi ristoranti e ha allargato le sue collaborazioni anche in ambito editoriale, con pubblicazioni quali l'Enciclopedia Finalmente Dolci. Appartiene al Richemont club Italia e i suoi ultimi traguardi raggiunti a livello internazionale sono: 3° posto ai campionati del mondo di pasticceria a squadre nel 2008 - specialità Viennoiserie 3° posto individuale al Master della boulangerie di Parigi nel 2010. Da kitchen tiene corsi sul cioccolato.

Andrea Frizzarin
Cuoco eclettico e innovativo. Diplomato presso l'Istituto professionale per i servizi alberghieri "De Filippi di Arona" nel 1994. Negli anni ha lavorato in diversi ristoranti e strutture alberghiere, sia su territorio nazionale che estero. Ha partecipato a diversi concorsi di cucina, ottenendo riconoscimenti a livello nazionale.
Specializzato in cucina artistica e in pasticceria creativa. Partecipa attivamente a master class di specializzazione e insegna a professionisti e amatori l’arte della “Sugar Art”. Propone e realizza menu personalizzati per eventi privati e pubblici. La sua cucina, inventiva e generosa, soddisfa con gusto i palati di chi ama le cose ricercate, ma non vuole rinunciare alla tradizione.

Antonio Marchello inizia la sua esperienza da chef nel 1996 collaborando con il ristorante U'Zuncheu di Alassio dove apprende tutte le tecniche di una cucina espressa ed attenta alle materie prime di ottima qualità. Tra il 1999 e il 2002 affina il suo talento al circolo culturale Paglia e Fieno Bistrot di Torino, curatissimo locale che unisce la tradizione francese a quella italiana, divenendo punto di riferimento per artisti, giornalisti e amanti del buon vivere; viene richiesta la sua presenza ad Eleuthera (Bahamas) per l'apertura di un nuovo Charming Resort di gestione italiana;  prende le redini di un locale nel Quadrilatero Romano di Torino , Le Saint EmilionNel 2004 viene segnalato da diverse guide tra le quali Guida Oro di Veronelli e MASSOBRIO. Collabora come stylist e giornalista per la rivista "Cucina naturale". Organizza e cura cene private ed eventi come Personal Chef in Italia e all'estero.

Danilo Angè, già da piccolo alla domanda: "Cosa farai da grande?" rispondeva: "Il cuoco o il fotografo". Bene, a quarant'anni la cucina e la fotografia sono tuttora le sue più grandi passioni, insieme ai viaggi; l'interesse per l'enogastronomia lo ha spinto a scegliere questo settore per la sua professione. Così, terminati gli studi presso la scuola alberghiera, il suo percorso si è snodato attraverso diversi ristoranti e alberghi milanesi. Oggi scrive su riviste del settore della ristorazione e alterna l'organizzazione di eventi e serate a tema all'insegnamento, spesso partecipa a programmi televisivi. La ricerca costante è un elemento irrinunciabile per migliorare la qualità della proposta in cucina. Utilizza materie prime freschissime, di stagione, di alta qualità, meglio se biologiche; cerca di ridurre i grassi e adora le erbe aromatiche. Per lui l'equilibrato mix fra tradizione e innovazione può essere la chiave del successo in cucina.

Cristiano Gallo
Diplomato “Cuoco Tecnologo” nel 1995, presso l’Istituto Alberghiero Carlo Porta di Milano, da allora ha avuto la fortuna di vivere questa professione attraversando i suoi molteplici e stravaganti aspetti. Dal rigore delle grandi cucine alla spensieratezza dei locali più alla moda, avendo sempre in mente un unico obiettivo: quello di imparare e preparare nel migliore dei modi tutto quello che definisco IL mestiere di “fare da mangiare”.
Spinto da grandi maestri e aiutato da ottimi colleghi, dopo importanti esperienze di lavoro e collaborazioni in Italia e all’estero, cerca di raggiungere lo stesso obiettivo di molti anni fa, con in più una aumentata consapevolezza per tutti gli aspetti legati alla gestione, non solo del cibo, ma anche di tutti gli elementi che ruotano inevitabilmente intorno a se esso.

Elio Genualdo

Napoli classe 78. Personal Chef e chef freelance.
Nato e cresciuto nella classica famiglia napoletana dove la domenica era consuetudine far colazione con il Ragù, dove la cucina era ed è il cuore pulsante della casa.
Osservando la mamma apprende fin da bambino cosa vuol dire "cucinare" ... una cucina fatta con passione dalle radici profonde fatta di ricordi, tradizione e profumi ma con un pizzico di innovazione e modernità.
Il suo debutto ad una scuola di cucina partenopea. Li da corsista si ritrova, dopo ben poco vista la sua innata passione, a rivestire il ruolo di sous ai residet chef dell'istituto. Ad oggi è chef presso questa accademia culinaria.
Il 2017 risulta essere l'anno dei piccoli ma grandi successi con una pubblicazioni  di una sua ricetta scelta dallo Chef Giancarlo Morelli su un ebook Edito dal Cucchiaio d' Argento, semifinalista al campionato Italiano Couscous tenutosi a San Vito Lo Capo durante il couscous fest,  corsi (docente) presso l'atelier Evenements-culinaires di Alain Cirelli a Parigi, collaborazioni con lo chef Fabrizio Cosso del ristorante La Petite Venice di Versailles appartenente ad Alain Ducasse Group, collaborazioni con Philip Morris Italia IQOS Embassy Napoli.
Il suo motto : se un piatto rapisce i tuoi occhi non potrai che amarne il gusto.

Marco Musso
"La cucina ed i fornelli mi accompagnano da sempre, cresciuto in una famiglia di cuoche appassionate, sin da piccolo preferivo spesso ai Lego impastare gnocchi con la mia super nonna, 150 cm di puro sangue yankee. Ho girato il mondo per lavoro e per divertimento, adoro conoscere nuove culture e scoprire profumi e sapori dei luoghi che visito, ma resto un palermitano DOC, legatissimo e orgoglioso delle mie radici.
La mia cucina parte da un profondo rispetto delle materie prime, amo i piatti sinceri, quelli in cui si distinguono i sapori ed i profumi degli ingredienti che scelgo. Cucinare è passione e sogno, e per inseguire questo sogno ho scelto di “rivoluzionare” la mia vita, alla soglia dei quaranta, ho deciso di accantonare una carriera lavorativa “rassicurante”, per dedicarmi alla mia passione".

Stefano De Gregorio
Innamorato della cucina da molto tempo, chef Stefano De Gregorio ha trasformato la sua grande passione nel suo lavoro. Per gli amici Chef Deg, il suo motto è "il miglior ristorante è casa vostra". La sua è una cucina fatta di emozioni, qualità dei prodotti, divertimento e tanta passione, perché per Chef Deg un piatto non va assaporato solo con il gusto, ma con tutti i sensi. Olio extravergine d’oliva, sali di tutto il mondo e un invidiabile assortimento di spezie: questi gli ingredienti irrinunciabili nelle sue proposte culinarie. La sua filosofia è rivisitare i piatti della tradizione italiana con estro e andando sempre alla ricerca di nuovi abbinamenti.
Di grande importanza nella sua formazione anche la collaborazione con chef stellati (Igles Corelli è uno dei suoi maestri) e i ristoranti Tartufotto di Savini Tartufi a Milano e il Dieci di Busto Arsizio (Varese). 
Negli ultimi anni i gourmet hanno potuto apprezzare Chef Deg durante numerosi cooking show ed eventi gastronomici di rilievo, come Milano Food Week, Le Strade della Mozzarella e Vinitaly. Nel 2014 partecipa insieme a 365 chef stellati e non, alla pubblicazione di un libro per Spaghettitaliani: “Una ricetta al giorno… leva il medico di torno”. Nell'edizione 2015 del Cous Cous Fest, a San Vito Lo Capo, vince sia il campionato italiano che il campionato del mondo nella sfida a Nazioni. Nel 2016 partecipa a Girotonno, per la squadra italiana con un piatto chiamato Evoluzione, classificandosi secondo. Nell'ottobre 2016 Top Italian Chef l'ha premiato tra gli chef più talentuosi dell'anno.  
Oggi Stefano De Gregorio è lo chef resident di Saporie Lab e membro della Compagnia degli Chef. Organizza corsi di cucina, laboratori e partecipa a eventi su tutto il territorio nazionale. 

Valeria di Giacomo, Valeria è nata in Punta Alta (Argentina)  nel 1980. Ha frequentato la scuola di cucina Gato Dumas in Buenos Aires e si è specializzata in pasticceria nella scuola S.O.P.C.P.H.Y.A in Buenos Aires diretta da Hugo Sosa .
Ha perfezionato le sue conoscenze nel mondo della pasticceria con uno stage di perfezionamento presso il Sofitel di Rio de Janeiro ( Brasile) e in seguirìto lavorandoci come chef pasticcere insieme al famoso chef francese Thierry Pzonca.
Trasferitasi in Italia comincia nel 2004 a lavorare come chef pasticcere presso il ristorante “Il sole di Ranco” in (Va), una stella Michelin, diretto dallo chef Davide Brovelli, come chef pasticcere presso il ristorante “da Arnolfo” di Colle Val d’Elsa (Si), due stelle Michelin, diretto dallo chef Arnolfo Trovato ed oggi continua la sua collaborazione con lo chef Davide Brovelli presso il Sole di Ranco. Dal 2007 ad oggi ha partecipato a numerosi eventi internazionali di cucina in Argentina, Francia, Turchia (festival di cucina mediterranea) e Inghilterra  (comilona). Dal 2011 svolge regolarmente consulenze e corsi di cucina e pasticceria presso scuole e accademie di cucina sia in Italia che all’estero.
Da sempre appassionata al mondo della cucina. Le esperienze lavorative  in varie parti del mondo l’ hanno portata ad una conoscenza approfondita di diverse culture e tradizioni culinarie.. I suoi piatti trasmettono un rispetto assoluto delle materie prime e una costante sperimentazione di tecniche di avanguardia. 


Vai al carrello Contiene 0 prodotti